Gallese

 

Stemma di Gallese
Stemma di Gallese

Gallese è un piccolo comune circondato dalle verdi colline della Tuscia, a 30 km da Viterbo.

Intorno domina una varietà di ambienti diversi: si va dai burroni delle colline, per finire con la campagna e le montagne, tra le quali sorge Soratte maestosamente.

In questo paesaggio ricco di diversità Gallese si erge con il suo Palazzo Ducale, le torri medievali, la Cattedrale e le antiche mura. La sera di ogni 7 agosto, Gallese è girato al centro di una spettacolare Bengalata: una pioggia di fuochi d’artificio colorati che scendono direttamente dalle pareti. Gallese è una città ricca di storia, come testimoniano i numerosi edifici e palazzi nella parte vecchia della città.

Il centro storico di Gallese si trova su un altopiano delimitato da due fiumi. La presenza umana nell’area risale addirittura al Paleolitico, come documentato da vari reperti archeologici nei pressi del Tevere.

Con la civiltà faliscana, contemporanea a quella etrusca, raggiunse il massimo vantaggio del collegamento con il fiume Tevere e le antiche strade in legno e metallo.

Intorno all’XI secolo d.C. le persone che vivevano nella zona decisero di stabilirsi su un altopiano di tufo, il luogo dove oggi sorge il centro storico.

Nel III secolo d.C. a causa della presenza romana nel territorio, la città collinare fu abbandonata a favore di un insediamento in pianura, e quindi la popolazione tornò di nuovo sulla montagna. Dopo l’impero romano, infatti, i cittadini, a causa delle numerose invasioni barbariche, si trasferirono nell’antico villaggio bizantino per costruire una nuova difesa della città. Nacque così intorno alla Rocca di Gallese, il nuovo villaggio, che si sviluppò sia all’interno che all’esterno delle mura cittadine.

La fede cristiana fu molto importante per la comunità gallese, come dimostrano numerose chiese e il fatto che la città fu la culla di due papi: Marino I e Romano I.

Tra il VI e il VII secolo il PC Gallese divenne un nobile feudo in cui si alternarono diverse famiglie, tra cui Spinelli, Colonna, Orsini, Borgia e Della Rovere. In questi secoli furono eseguite estensioni e caratteristiche del castello e delle mura. In particolare fu costruita la porta principale, oggi l’unico accesso alla città.

Oltre ai lavori eseguiti sul castello, nel XVI secolo furono costruiti diversi palazzi e nel XVIII secolo fu eretta una nuova cattedrale.

Alla fine, dopo l’occupazione francese e la Repubblica Romana, anche il gallese, come molte altre città italiane, fu annesso al Regno d’Italia.

 In Agro Falisco Palazzo Ducale di Gallese
Palazzo Ducale di Gallese

Pubblicato da wikituscia

Wiki Tuscia è un'enciclopedia online a contenuto libero dedicata alla Tuscia. Lanciata da Meconi Carletto il 29 Novembre 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.